Cristiano Ronaldo, da quel giorno ho i tifosi bianconeri nel cuore

La notizia sportiva più grossa dell’ultima settimana, ancor più grande dell’eliminazione dai Mondiali di Spagna, Argentina e Germania.

Cristiano Ronaldo è stato realmente accostato alla Juventus del presidente Agnelli.

La sua clausola da 1 miliardo è stata abbassata lo scorso anno (con un accordo a voce) ad una cifra ragionevole, che si può aggirare tra i 120 ed i 130 milioni di euro. Una cifra non impossibile se pensiamo a solo due anni fa, quando di punto in bianco la Juventus pagò la clausola rescissoria di Gonzalo Higuain al Napoli.

Dopo la vittoria della Champions League a maggio si era già capito che in casa Madrid non sarebbe più stata aria e che le intenzioni di Cristiano Ronaldo fossero quelle di andar via assieme al suo allenatore Zinedine Zidane.

Ad aprile invece, dopo il gran gol in rovesciata, messo a segno all’Allianz Stadium (ex Juventus Stadium) a Torino, il portoghese ha rilasciato una intervista dove diceva di essere sempre stato innamorato della Juventus fin da piccolo e che con l’applauso di tutto lo stadio i tifosi gli fossero entrati nel cuore!

CR7 con la mano al cuore dopo l'applauso ricevuto all'Allianz Stadium
CR7 con la mano al cuore dopo l’applauso ricevuto all’Allianz Stadium

Questo fa presagire ancora di più un suo possibile approdo in Serie A, che gioverebbe non solo la Juventus stessa, ma tutto il campionato ed il calcio italiano.

Quali sono però gli intoppi? La clausola? Direi di no. L’ingaggio? Forse, ma grazie ad una buona attività di merchandise, si può coprire ampiamente questa cifra di 30/35 mln all’anno per il numero 7 del Real Madrid.

Il problema potrebbe essere il rapporto economico con gli altri calciatori. Se CR7 prendesse 35 mln, perchè Dybala deve accontentarsi? (sempre che non lasci la maglia numero 10 a CR7). Perchè Pjanic non può guadagnare di più? E via via tutti i più grandi campioni bianconeri.

Stiamo a vedere come si evolve la situazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.